Area Marketing

Ricerche di Mercato

L’obiettivo è quello di portare gli allievi a sviluppare una conoscenza operativa delle ricerche di mercato, dei loro metodi e delle loro tecniche, dei principali prodotti e servizi reperibili sul mercato, degli strumenti statistici da un lato, e psico-sociologici dall’altro, che ne supportano la realizzazione. Trasferire e sviluppare le competenze necessarie per diventare committenti e utilizzatori di ricerche di mercato e di studi di marketing. Formare al dialogo professionale con i vari attori del mercato.
Sono previsti interventi in aula da parte di Nielsen.

E’ inoltre previsto un seminario di demografica a cura del Prof. Giancarlo Blangiardo, Professore di Demografia, Università degli Studi di Milano – Bicocca

Responsabile di Corso:
Alessandro Amadori
‎
Vice Presidente Istituto Piepoli

Marketing

Il corso fornisce le conoscenze, gli strumenti metodologici e le tecniche di base per operare nel mercato.

Infatti, dando un risalto particolare al consumatore/cliente e agli altri agenti che intervengono nel mercato, sono approfonditi i problemi di analisi, programmazione, gestione e controllo delle attività di marketing tipiche delle organizzazioni market oriented. Il tutto è trattato sia a livello operativo che strategico.

Durante il corso si analizzeranno gli aspetti seguenti:

– L’evoluzione e l’analisi del mercato, del contesto competitivo e della domanda
– Il consumatore e i fattori che influenzano il suo comportamento e i suoi processi decisionali d’acquisto
– Le incertezze, la complessità e la variabilità del mercato
– Le politiche e le tecniche di segmentazione e di posizionamento
– La struttura e l’evoluzione del sistema distributivo
– La programmazione e la gestione degli strumenti di marketing (il marketing-mix)
– Il processo di pianificazione del marketing
– I requisiti dell’orientamento al mercato
– La definizione del mercato di riferimento
– L’analisi dell’attrattività e della competitività del mercato
– La gestione del portafoglio delle attività
– La selezione delle strategie di sviluppo

La metodologia impiegata, basata su esposizioni teoriche arricchite da esempi pratici e dall’analisi e discussione di casi reali, è pensata per stimolare la più efficace interazione tra gli studenti e con i docenti.

Allo stesso tempo, gli alunni, divisi in gruppi di lavoro, supervisionati dai docenti, devono elaborare un piano di marketing su una attività reale proposta dalle aziende che collaborano con il corso.

Le lezioni si tengono in lingua italiana e in lingua inglese.

Il materiale di studio è quasi tutto in inglese.

 

Responsabili di Corso:
Carlo Gallucci
Professor of Marketing Management
ESADE, Barcelona (SP)

Ivana Casaburi
Professor of Marketing Management
ESADE, Barcelona (SP)

Monica Casabayó
Professor of Marketing Management ESADE, Barcelona (SP)

Brain Lab Neuro Marketing

Obiettivo del corso è analizzare il modo con cui viene rappresentato il modello decisionale secondo le nuove prospettive neuroscientifiche; offrire un paradigma scientifico consolidato riguardo il valore delle emozioni nel processo di scelta di acquisto e/o di fruizione di un servizio (compresa la navigazione web); dimostrare come si possono usare le tecniche neuroscientifiche per lo studio delle decisioni.

 

Responsabile di Corso:

Vincenzo Russo
Professore di Psicologia e Consumi
Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano

Area Sales & Retail

Retail

Il corso si propone di analizzare le strategie adottate dall’industria per gestire le relazioni con la clientela commerciale.
In particolare, dopo aver analizzato i fattori determinanti l’evoluzione dei rapporti industria e distribuzione e la ripartizione delle funzioni di marketing nei canali distributivi, si approfondiranno gli strumenti per la pianificazione, la gestione ed il controllo delle politiche distributive e di vendita delle imprese industriali. In generale, l’obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti le metodologie per costruire i piani di trade marketing.
I temi oggetto del corso saranno i seguenti:

  • Le relazioni tra consumer marketing e trade marketing
  • I fattori di sviluppo del trade marketing
  • Gli scenari di cambiamento del sistema distributivo
  • Il posizionamento dei gruppi strategici nella distribuzione
  • La ripartizione delle funzioni di marketing nei rapporti tra industria e distribuzione
  • La pianificazione e la gestione degli investimenti commerciali
  • I modelli di negoziazione tra industria e distribuzione
  • Le leve di trade marketing

 

Responsabile di Corso:

Daniele Fornari
Professore di Economia e Gestione delle Imprese
Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza

Trade & Sales Management

In mercati dove i prodotti sono sempre più indifferenziati, e di conseguenza il valore per il consumatore viene creato dal brand, dal servizio, dal time to market, e dove i canali distributivi sono sempre più concentrati e forti, la capacità di gestione di un network di vendita e supporto al cliente che operi con il concetto di squadra e colleghi costantemente l’azienda al mercato, diventa un’indispensabile fattore di competizione.
L’area affronta i temi della definizione e progettazione del network di vendita e servizio, approfondendo metodologie e strumenti legati alle attività di gestione dei rapporti con il trade, sia di grandi dimensioni (key accounting) che di medio-piccole.
Particolare attenzione verrà posta alla gestione della relazione, negoziale e non, con il cliente e alla gestione del network di vendita e servizio, anche mediante l’utilizzo di role playing e di un sales game di simulazione.

 

Responsabile di Corso:
Claudio Pitilino
Partner
Apricot, Bologna

Area Digital

New Media & New Internet

Lo scenario di mercato di Media e New Media
I trend in atto e gli scenari futuri
L’e -commerce B2C in Italia
Il mobile commerce, prospettive e fattori critici di successo
Le frontiere dell’Innovazione

 

Responsabile di Corso:
Andrea Rangone
Professore Ordinario di Business Strategy ed E-business
Politecnico di Milano

Digital Marketing

Talent garden innovation school
L’obbiettivo del corso è di portare i partecipanti a conoscere le potenzialità e le dinamiche del digital.
Il percorso formativo si compone di diversi moduli per offrire agli studenti competenze specifiche in tema di Buyer Personas, Paid Media, Data Driven Marketing & Digital Brand, utili a prepararsi al meglio alle richieste del mondo del lavoro.
Lo scopo è far sviluppare quanto prima ai partecipanti autonomia professionale su tutti questi contenuti.
Il percorso alterna lezioni con professionisti, esercitazioni pratiche e incontri con startup e aziende. Gli studenti saranno guidati nell’esperienza formativa da un Education Specialist, un esperto di formazione digital il cui focus è la learning experience e la sua efficacia.

Per raggiungere gli obiettivi fissati, Digital Way prevede 3 formati didattici che contribuiscono a facilitare l’apprendimento delle competenze oggetto del corso.

  1. Le lezioni sono dedicate a fornire le basi teoriche, i tool e le best practice utili nel corso dei project work e delle attività lavorative che seguiranno il master.
  2. I project work consentono di sperimentare il lavoro in gruppo simulando il lavoro in agenzia o ufficio marketing di un‘azienda. I partecipanti sono chiamati a definire e progettare veri piani di comunicazione e marketing in collaborazione con importanti aziende.
  3. L’hackathon consente di sperimentare una modalità di open innovation e schema lavorativo sempre più diffuso nelle aziende

Marta Sportelli
Learning Manger Talent Garden

Giulia Amico di Meane
Director Innovaion School Talent Garden

 

HooK – The Nudge Creating Company offre agli studenti del Master Publitalia ’80 un percorso di training on the field sul Social Media Management che prevede la gestione di un progetto continuativo di gruppo.

L’obiettivo è immergere i partecipanti nelle dinamiche strategiche di progettazione e implementazione di contenuti testuali, visual e video destinati a pagine Facebook Unofficial del Master Publitalia comunicandone le attività e i valori. 

Durante il percorso formativo gli studenti acquisiscono la capacità di gestire efficacemente anche le pagine personali sui principali Social Networks, favorendone la diffusione e costruendo una buona Social Reputation. 

Paolo Peraro
Founder & Partner HOOK, Milano

Digital Communication & Web Technologies

Il modulo Digital Communication & Web Technologies prevede un’introduzione propedeutica comune, seguita da approfondimenti specialistici, definiti in relazione agli obiettivi professionali dei partecipanti e ai profili formativi richiesti dalle Aziende.

Il corso è uno spazio non solo teorico, ma pratico: gli strumenti concettuali sono finalizzati all’innovazione comunicativa e validati attraverso l’immediata sperimentazione in laboratorio.

Il percorso didattico introduce lo studio dei Media e della Comunicazione Digitale, affrontando il processo di produzione di un’opera multimediale interattiva, in tutte le sue fasi realizzative, con particolare riferimento a strategie, principi e linee guida per l’ideazione, produzione e distribuzione di progetti di qualità professionale.

Il modulo approfondisce infine lo Sviluppo e la Gestione di Progetti Digitali, con particolare riferimento a strategie e tecnologie per la distribuzione e condivisione di Media Digitali in Rete (Multicanalità 2.0 / Social Media), statisticamente analizzati nelle loro componenti sociali / virali.

 

Responsabile di Corso:
Massimo Cellario
Docente e consulente nel settore Media e Multimedia Digitali
Università degli Studi di Pavia
Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano